Piegatura automatizzata flessibile – più potente di sempre

Piegatura automatizzata flessibile – più potente di sempre

Gennaio 2020

Automation-on-demand: un concetto che mancava da tempo nella lavorazione delle lamiere. Bystronic ha spalancato le porte in questa direzione e, con la Mobile Bending Cell 80, lancia sul mercato una soluzione di piegatura compatta e potente che consente di svolgere sia la piegatura automatizzata che quella manuale.

La Mobile Bending Cell 40 vanta una storia di successo. In occasione della Blechexpo 2017 a Stoccarda, la piegatura automatizzata flessibile si è aggiudicata il premio innovazione nella categoria «Tecnologia di trasformazione a freddo/caldo». La combinazione tra la più moderna robotica di piegatura e la compatta pressa piegatrice Xpert 40 con una forza di piegatura fino a 40 tonnellate ha convinto la giuria delle riviste di settore «MM Maschinen Markt» e «Blechnet» e, successivamente, anche i clienti. La grande domanda ha superato le aspettative più audaci.

Ora Bystronic lancia la sorella maggiore dell’innovativa soluzione per automazione: la Mobile Bending Cell 80 caratterizzata da una forza due volte maggiore. Su una lunghezza di piegatura di circa 1,5 metri, sprigiona una forza di piegatura fino a 80 tonnellate. Questo è reso possibile grazie all’efficiente pressa piegatrice Xpert 80. Coloro che già dispongono della pressa manuale possono equipaggiarla in tutta semplicità per trasformarla nella Mobile Bending Cell completamente automatizzata. Per farlo, il Mobile Bending Robot viene inserito in modo semplice nella Xpert e viene allestito e referenziato nell’arco di dieci minuti.

Produrre anche di notte

La struttura modulare offre la massima flessibilità. La parola d’ordine è: Automation-on-demand. Il robot viene infatti applicato sulla pressa piegatrice con la stessa semplicità con cui può essere messo da parte. In tal modo, i lamieristi non devono più scegliere tra produzione manuale e produzione automatizzata: possono avere entrambe e passare da un funzionamento all’altro a seconda degli ordini. I piccoli lotti o i pezzi complessi possono continuare ad essere prodotti manualmente, per le grandi serie si può ricorrere al Mobile Bending Robot a sei assi.

Questa flessibilità è sempre più richiesta al giorno d’oggi poiché, nell’ambito della produzione, gli elementi piegati vengono realizzati in forme, dimensioni e quantità progressivamente diverse. E si tratta sempre di produrre i pezzi quanto più rapidamente e con i minori costi possibile. La Mobile Bending Cell tiene in considerazione questa esigenza. Grazie all’opzione del robot, questa soluzione incrementa l’efficienza e, al contempo, alleggerisce il lavoro degli operatori. In tal modo è possibile produrre senza problemi anche di notte: infatti, dopo aver programmato gli ordini di piegatura la prima volta, la produzione procede senza interruzioni.

Spazio sufficiente per pezzi diversi: gli operatori possono adattare in modo flessibile le stazioni di presa per pezzi grezzi nella Mobile Bending Cell.
Spazio sufficiente per pezzi diversi: gli operatori possono adattare in modo flessibile le stazioni di presa per pezzi grezzi nella Mobile Bending Cell.

Guida utente intuitiva

La programmazione offline degli ordini di piegatura con il software Robot Manager e l’importazione dei dati nell’interfaccia operatore ByVision Bending è molto semplice ed è stata studiata per un uso intuitivo. Non occorrono conoscenze pregresse. «Il software è un grande elemento distintivo della nostra Mobile Bending Cell», ha affermato Benedikt Kreisel, Product Manager Bending Automation in Bystronic. «La nostra combinazione tra guida utente semplice e massima precisione continua ad essere unica nel suo genere».

Grazie ai suoi sistemi di compensazione in tempo reale, la pressa piegatrice manuale Xpert si distingue per un’elevata precisione. Tuttavia, «quando un operatore lavora contemporaneamente per otto ore su diverse macchine, la probabilità di commettere errori aumenta», ha spiegato Kreisel. Questo non avviene con un robot. Grazie all’automazione, è quindi possibile ottimizzare ulteriormente la ripetibilità. Ulteriore affidabilità del processo è offerta dal nastro trasportatore disponibile come optional: questo risulta ancora più affidabile dello scivolo per gli elementi piegati e garantisce che i pezzi piegati rimangano integri durante il processo di rimozione.

All’interno della Mobile Bending Cell opera un robot a sei assi, che conduce gli elementi piegati nella posizione desiderata esattamente sulla pressa piegatrice.
All’interno della Mobile Bending Cell opera un robot a sei assi, che conduce gli elementi piegati nella posizione desiderata esattamente sulla pressa piegatrice.

Informativa sulla privacy

Il sito web di Bystronic utilizza componenti esterni che possono essere impiegati per raccogliere dati relativi al Suo comportamento e mettere a disposizione le funzioni dei social media. Informativa sulla privacy